Tanzania…. Una terra affascinante, superba e selvaggia, dove ogni giornata è un inno alla natura. Di una cosa si prende coscienza mentre si viaggia in Tanzania: della forza della vita. Un’emozione da vivere in prima persona. Tutti quelli che hanno provato questa esperienza lo confermano:  “Esplorare con un safari la Tanzania è un’esperienza che va oltre la bellezza delle immagini da documentario”. La Tanzania, infatti è un susseguirsi di habitat strabilianti per flora e fauna presenti, di paesaggi mozzafiato, di fragranze particolari, colori indescrivibili, suoni vivi e vibranti, ma soprattutto, l’eccitante vicinanza degli animali africani.

Il paese è vasto ed abbiamo organizzato degli itinerari tra i parchi e le aree protette per esplorare questa terra meravigliosa; un safari che vi permetterà di osservare gli animali che popolano la savana, osservandoli in natura, nella loro quotidianità.

NATIONAL PARK MIKUMI

La sua straordinaria ricchezza di fauna selvatica si deve alla particolare vegetazione denominata “Miombo” che ricopre buona parte del parco.

 

 

 

NATIONAL PARK TARANGIRE

Si estende su una superficie di 2600 chilometri quadrati con un vasto ecosistema che comprende il Lago Manyara, il Lago Natron ed il West Kilimanjaro; le steppe masai, alcune aree di caccia controllate; la Tarangire Conservation Area che tenta di far convivere insediamenti umani ed animali selvatici.                                                                 

 

 

 

CRATERE VULCANICO DI NGORONGORO

Una caldera vuota e intatta formatasi milioni di anni fa in seguito al crollo di un vulcano. Il cratere è considerato una delle meraviglie del mondo, sia per la sua bellezza, sia per l’incredibile concentrazione di animali che vi abitano. Le pareti, ripide e minacciose, solcate dalle forze della natura che le hanno create, si ergono fino a 600 metri dalla piana.          

 

 

 

 

PIANURA SERENGETI

La zona costituisce l’habitat naturale per una grande varietà di animali; si stima che sia abitata da circa un milione e mezzo di erbivori e migliaia di predatori. Gli animali più comuni sono gli gnu, le antilopi, le gazzelle, le zebre e i bufali. Celebre per gli impressionanti movimenti migratori che si verificano ogni anno. Intorno a ottobre, circa un milione e mezzo di erbivori si spostano a sud, attraversando il fiume Mara,  per ritornare a nord intorno ad aprile.    

 

 

 

 

LAGO MANYARA

Situato lungo la via che conduce a Ngorongoro ed al Serengeti, è uno dei parchi con la più alta biodiversità della Tanzania e fu dichiarato nel 1981 patrimonio dell’umanità. Troviamo differenti ecosistemi: la foresta equatoriale alimentata dalle acque del lago sotterraneo, la foresta xerofila con palme, acacie e qualche baobab, l’ambiente lacustre del delta con acquitrini e canneti, la savana, le distese di erbe alte e i siti vulcanici con sorgenti calde.          

 

 

 

 

 

Tutte queste meraviglie della natura vi aspettano e potrete dire: 

  “Ho vissuto un’emozione!”